REGISTRATI

Questo è il muro dei Tifosi della Robur 1904!

CI TENGO A PRECISARE QUANTO SEGUE: Tutti sono benvenuti purchè mantengano un comportamento corretto. Il proprietario del dominio non si ritiene responsabile di messaggi, video e foto inseriti sul muro per i quali ne risponderà l'autore stesso. Tutto ciò che è offensivo o comunque non consono sarà rimosso e l'autore verrà gentilmente accompagnato fuori.
ATTENZIONE - 25/03/2016 - Per scrivere è necessaria la registrazione. LA REGISTRAZIONE AUTOMATICA E' STATA INTERROTTA.
Per scrivere sul muro è necessario inviare i vostri dati per email - MUROROBUR@GMAIL.COM, e solo se saranno forniti dati ritenuti validi (nome e cognome) attiveremo la registrazione. In fase di registrazione dovranno essere forniti i seguenti dati: Nome, Cognome, Utente, Email, che saranno trattatiai sensi dell'art.7 del D.lgs.196/2003 (Nuovo REGOLAMENTO EUROPEO privacy- 679/2016 GDPR 2018).
Inoltre preciso che in fase di inserimento dei commenti, il sistema preleverà l'indirizzo ip del commentatore, solo allo scopo di tutelare il titolare del dominio, in caso di azioni giuduziarie. In ogni momento potrà esercitare i Suoi diritti nei confronti del titolare del trattamento, ai sensi dell'art.7 del D.lgs.196/2003 (Nuovo REGOLAMENTO EUROPEO privacy- 679/2016 GDPR 2018) - LEGGI TUTTO

Galileo | Santopadre | Castellarin | Giulio | Sandra | Francesco | Simona | Guaspa | Renzo | Arturo | Colonnino | Ciani | Margherita&Luciano | Eugenio | Checcone | Ala Destra
Utenti online: | Utenti Registrati connessi:
Totale messaggi 1000
Data: 13/06/2024 22:17:15 Nick: Braccio da Montone

BRAVO TDF...CONDIVIDO TUTTO....E POTREMMO DIRE ANCHE TANTO ALTRO....ditei che di quello sentito l'altra sera ci sarebbe tanto da dire etichettanto alcuni passaggi con la parola "ignoranza "(di chi ignora) perché ho sentito delle bestialita inaudite e forse è mancata la descrizione e l'aspetto della sostenibilità di quello di cui parlavano data la mancanza di qualcuno che tre conti li avesse fatti negli anni oltre ad indicare luoghi e finalità del progetto come molto bene hanno fatto i due tecnici incaricati dal Comune a suo tempo di studiarne i contorni, Neri e Pannini...insomma avrei approfondito di più per far cspire chi può fare cosace di che cifra si parla...scusate si parlerà perché se non arriviamo alla B tutto il castello cade perché manca chi mette il valsente....
Già il valsente quello di cui nessuno ha parlato, sia in fase progettuale che in fase edificativa lasciando un po a mezzo tutti i discorsi.
Parliamone comunque, 1904 penso chiedesse questo.


Oggi leggo anche questo trafiletto che è niente in confronto a tutto il mondo Siena, ma che forse ha un suo perché....


13/06/2024 13:00 | NEWS, TOP NEWS
MARTEDÌ 25 GIUGNO, PRESENTAZIONE DEL LOGO E DEL FILMATO DI MUSEO ROBUR

Martedi 25 giugno, alle ore 21,30, presso la nostra sede, si terrà la presentazione alle autorità, alla stampa e ai tifosi del logo e del progetto del Museo Robur, l’ultima iniziativa del SC Fedelissimi. La serata sarà introdotta da un breve video appositamente realizzato. Tutti i tifosi della Robur sono invitati a partecipare.

Prendo atto di queste disincrasie, l'altro giorno lo stadio ed oggi il museo (che ci starebe benissimo dentro lo stadio) momentuccio per parlarne però vista la situazione, però ho capito che non lo fa il Siena il museo della Robur al che mi fermo subito.
La domanda sorge spontanea...
Perché con tanti anni di lustro del museo della Robur se ne parla solo adesso e pii a casa di un privato??...a cosa serve oggi??
Evidentemente non stavano più alle mosse...

Sarà un museo privato??

Ma se un giorno un presidente di fuori Siena, dentro lo stadio nuovo (location giusta) ci volesse fare anche il museo della Robur, quello che verrà allestito il 25 passerà di là in totto, in dono alla Robur....oppure.... io gioco, se no porto via il pallone??

Data: 13/06/2024 14:25:35 Nick: roburunicafede

PREMESSO CHE L'ERBA DEL RASTRELLO NON SI TOCCA (IL SINTETICO FATELO A ISOLA D'ARBIA)...
PREMESSO CIO':
credo che Giacomini abbia il solo interesse e credo le sole disponibilità per riportare il Siena in serie C per poi rivendere...
IL FATTO CHE NON FOSSE PRESENTE ALL'INIZIATIVA SULLO STADIO/CENTRO SPORTIVO LO DIMOSTRA...

Imprenditori Italiani con disponibilità ce ne sono pochissimi e fare un centro sportivo, anche se di piccole dimensioni, costa e non poco se si vuol fare per bene...
IL RIFACIMENTO DELLO STADIO NON LO COMMENTO NEMMENO PERCHE' DI SOLDI CE NE VORREBBERO TROPPI...

Se leggete un pò di commenti a giro di nuovi proprietari di squadre dalla serie C in giù si riempiono tutti all'inizio la bocca con CENTRI SPORTIVI E STADI ma alla fine come si dice 1 su 1000 ce la fa!!!

GIACOMINI, COME DICE LUI, LAVORA IN SILENZIO (E MI STA BENE) MA AD OGGI NON HO VISTO NEMMENO UNA BOZZA DI UN'IPOTETICO PROGETTO CENTRO SPORTIVO quindi le sue e quelle di Guerri sono solo chiacchiere da BAR e a quanto mi sembra di capire vorrebbero fare tante cose con i soldini del Comune, ma così SI VA DAVVERO POCO LONTANI!

Data: 12/06/2024 14:07:22 Nick: TDF

E mi trovo invece concorde con tutto ciò che dice Capitani.

“Mi chiedono: perché allora non fate niente? Perché per trattare con i proprietari dei terreni, prima serve un progetto. E se parliamo di una semplice espansione dell’area sportiva bene, ci pensiamo noi. Ma se parliamo di un centro sportivo, e per me va fatto questo, allora deve occuparsene la proprietà del Siena. Dev’essere il Siena a presentare un progetto sostenibile, dicendo quanti campi occorrono, se servono la palestra, il centro fisioterapico, gli studi medici, la foresteria. E qualcosa a febbraio si è mosso. Il centro sportivo deve essere accessibile in qualche modo alla cittadinanza."

ESATTO, LA PROPRIETÀ SI DEVE PALESARE ALTRIMENTI PUÒ ANDARE ALTROVE.

E sempre concordo con Capitani quando parla del Rastrello e della zona Fortezza vedendoli come un plusvalore e non come un problema.
FINALMENTE QUALCUNO CHE LO DICE. Il Rastrello è una fortuna e quello è l'oggetto da risistemare pensando chiaramente anche all'aspetto parcheggi e viabilità.
Ci siamo stati 10 anni in serie A, non mi pare fosse una disgrazia.
Neanche per le attività rivolte all'accoglienza.

E quindi è questo l'aspetto su cui puntare ed anche qui il caro Giacomini deve mostrare le sue intenzioni altrimenti può cambiare aria.

Data: 12/06/2024 13:58:40 Nick: TDF

Buongiorno, riprendo alcune dichiarazioni dell'incontro di ieri dal FOL.

“Il Rastrello in sintetico? La società ce ne ha parlato, ci pensiamo e la valutiamo tramite gli uffici. Magari la mettiamo anche in cantiere, ma tutto insieme non riusciamo a fare”, ha detto l’assessore allo sport.

MA ANCHE NO, ma quale sintetico?
Il campo deve essere in erba e va riportato agli antichi splendori.
Ed invece di fare sempre il minimo ed il necessario, stavolta l'adeguamento antisismico, andrebbe fatto un progetto globale per risistemarlo totalmente senza buttare ora via dei soldi a caso.
Ci si fa da una parte e si rifanno tutti i settori che tanto in D ed in C eventualmente l'anno prossimo, la capienza basta e avanza.
È ora il momento di metterci mano e per una volta PARTIAMO CON LA PROGETTUALITÀ e con quella facciamo da traino alla categoria e non viceversa!

Data: 12/06/2024 09:33:19 Nick: Braccio da Montone

Ieri ho partecipato al "convegnottolo" (così lo definirebbe l'amico Profeti) sullo stadio organizzato dall'Associazione 1904, iniziativa interessante, per tenere vive prerogative di interventi e rendere edotti tutti su quello che è in termini anche pratici un tal progetto in quell'area (per me l'area sembra fatta apposta...)

Si sono alternati al tavolone diversi relatori, dall'Amministrazione (presenti Capitani e Lorè) ai tecnici come l'architetto Neri e l'ingegner Pannini (ultimi in ordine cronologico ad aver avuto un paio di anni fa un simil incarico per valutare la situazione dell'area del Rastrello), ai tifosi........unica assenza (e gli sarà fischiato le orecchie visto che è stata citata più e più volte come elemento imprescindibile per il contesto), la società, assente (come da personalissima previsione) alla quale gli fa veramente vergogna e la dice lunga sugli intenti mal celati di questi signori.

Comunque ottima iniziativa, e bene fa l'Associazione 1904 a tenere vivo l'interesse su certe tematiche, l'importante se ne parli e si analizzino tutti gli aspetti anche perché ad oggi sul problema strutture (compreso lo stadio ) ho rilevato tanta, tanta, tanta ignoranza (di chi ignora) e ieri non è stata da meno.

Capisco dagli interventi di chi era al di la del tavolo ed anche di chi era al di qua, che la sensibilità al problema oggi è diversa fra le varie entità, infatti gli Assessori hanno ribadito lo stato dell'arte attuale, nell"immediato, quello fatto e quello da fare a livello di interventi, anche perché non sta al Comune proporre progettualità, su una cosa che andrà a patrionializzare la società come un centro sportivo o uno stadio con sfruttamento 50ennale o oltre, il ruolo del Comune sarà quello che hanno detto cioè interventi mirati subito e supportare un eventuale progettualità futura sulle strutture.

Gli interventi dei tecnici sono stati a mio avviso (analizzando più lo stadio che altro) veramente centrati per far capire l'area di intervento di un ipotetico progetto, per rendere lo stesso complementare al tessuto urbano cittadino nel quale andrebbe realizzato (arch.Neri) e sulle ricadute sulla mobilità (ing. Pannini) che impatterebbe un progetto che vede come parte dominante l'edificazione di stadio, strutture mancanti al servizio della città, ma anche parcheggi (liberando l'area soprastante) in un'area già adesso ingoĺfata da altre situazioni (come la sosta bus) che va studiata attentamente, ma ritengo che con tanto buon senso e volontà di fare, potremmo definire lo slogan da proporre e cioè ..".YES, WE CAN".

Va da se però che non potremmo (se mai ce ne fosse uno in giro), dare la stura a nessun progetto decoroso e remunerativo per l'investitore (proprietario della società di calcio o semplice proponente il progetto che esso sia) finché saremo in categorie così infime che non lasciano trasparire ne interesse ne bisogni particolari, ecco perché è proprio la parte sportiva che necessita di concretezza e solidità e non di progettuccoli di merda come quello in essere oggi, giusto per due anni per poi avere l'obiettivo a brevissimo di rivendere la società (come fu ricordato anche ieri in un intervento di un tifoso)......ma chi ti garatisce che la parola "vendere" sia poi direttamente proporzionale al "vendere bene" sopratutto se me lo dice uno che campa di cazzate tutti i giorni che Cristo mette in terra??......ma come si fa a fidarsi??....a Trieste vendette all'ultimo tuffo ed a tempo scaduto, peccato che gli attuali amministratori della Triestina ci trovarono (parole loro, non mie) a corredo una 30ina di ingiunzioni di pagamento di cui (sempre secondo parole loro) non ne erano a conoscenza.

Io ho un'idea tutta mia di strutture, prima che di stadio, anche se sono un fervente promotore di un mpianto li dov'è, completamente e
totalmente nuovo con annessi servizi e parcheggi edificabile in regine di legge 147 (e non dico altro visto che la legge definisce bene ogni ambito di intervento e movimento) oggi Decreto legge nº 38 del 2021, ultima limatura alla legge 147 del 2013, vera rivoluzione in ambito di rapporto tra pubblico e privato, insieme all'aver tolto nel tempo diverse prerogative di decisioni alle Sovrintendenze in favore dei Comuni.


Data: 11/06/2024 08:23:43 Nick: Braccio da Montone

Dico questo....che va anche un po contro gli interessi del Siena....perché a Niccolò, di cui conosco tutta la famiglia e che in contrada ho visto crescere voglio bene come un figliolo anche se non è, e mi sento di consigliarlo a stare lontano da queste rage.

Ha riottenuto una categoria consona essendo stato anche determinante, dopo aver avuto tanta sfortuna, vai Nicco, per tornare c'è tempo e non certo con questi raccattati.

Goditi la B e fagli vedere chi sei.

Data: 10/06/2024 21:11:01 Nick: Braccio da Montone

.......E adesso, terminati gli impegni agonistici, l’attaccante della Carrarese potrà parlare del suo futuro prossimo, visto e considerata la sua volontà di tornare a giocare nella Robur. “Giannetti? Sicuramente ci sentiremo. Credo che sia giusto fargli una chiamata”, aveva detto il ds Simone Guerri in una delle ultime puntate di “Al Club con la Robur”.......

Niccolò se la chiamata te la fanno all'ora dei pasti....mangia pure tranquillo.
Comunque mi sentirei di consigliarti ben altro, La città ed i tifosi ti apprezzano per quello che hai fatto ed hai in animo di fare ma da babbo a figliolo un consiglio te lo do,....lascia perdere... con questi non si va da nessuna parte.

O il Comune ha un piano B per il Siena o con ..."il Ferragni de noantri"....questo popo di influencer, si dura quanto un gatto in tangenziale.

Data: 10/06/2024 09:27:44 Nick: TDF

Buongiorno, faccio i complimenti alla Carrarese ma soprattutto ora vorrò vedere cosa faranno.
Nel senso, vediamo se anche a Carrara riescono a sistemare uno stadio fatiscente ed a dotarsi di un centro sportivo decente.
Qua da noi ormai si chiacchiera e basta ma evidentemente va bene così.

Data: 10/06/2024 09:27:43 Nick: TDF

Buongiorno, faccio i complimenti alla Carrarese ma soprattutto ora vorrò vedere cosa faranno.
Nel senso, vediamo se anche a Carrara riescono a sistemare uno stadio fatiscente ed a dotarsi di un centro sportivo decente.
Qua da noi ormai si chiacchiera e basta ma evidentemente va bene così.

Data: 06/06/2024 16:00:14 Nick: Braccio da Montone

La foglia di fico è caduta, il Comune si è reso disponibile a creare i presupposti (anche se non al 100%) per tornare a giocare al Rastrello ed al Bertoni, era quello che volevamo sentirci dire, atti concreti per il Siena e per il calcio a Siena dopo un'estate tribolata e piena di errori.

Ora però palla a Giacomini, da lui a parte tre promesse, abbiamo ancora da capire cosa farà, e se vorrà o potrà smontare le innumerevoli illazioni sulla sua solvibilità.
L'omo fa un lavoro particolare per questo non riesco a credere ad una sola parola di quello che dice e le cose concrete sarebbero ben accette visto che qui non esiste ne un progetto, ne niente di niente.

Io sono invece portato a pensare che quello che vorrebbe Giacomini sarebbe cedere la società, ma se l'ho inquadrato bene non si accontenterà di riprendere quello speso, vorrà fare il furbacchione sparando magari una cifra assurda e forse è anche per questo che nessuno si avvicina al Siena, e chi lo fa...scappa.

Toccafondi cedette il Livorno all'attuale proprietà per 600mila euro, valore attribuito ad una società che ha uno stadio perfettamente agibile che ha un centro sportivo, che ha una patrimonializzazione anche nei giovani del settore giovanile (non si parla di prima squadra quello non è patrimonio, quelli sono solo costi su cui non fai plusvalenza perlomeno in C.)

Molti conoscono la situazione visto che si sono trovati ad appoggiate Giacomini, ma tutti colpevolmente taccione, che bisogna parlare quando si apriranno le porte della terza categoria??

Fare un pronostico sulla cifra richiesta è estremamente difficile ma se lui avesse per ipotesi fra iscrizione e stagione speso 500mila scarsi, potremmo ipotizzare che ne debba ancora tirare fuori un 400ino già siamo fuori logica, pensate se ci mette anche un 500ino anche per se, non chiederà meno di 1 milione e mezzo di €, e nessuno pagherà questa cifra per una società che non ha niente di suo, nemmeno un patrimonio di ragazzi perché settore giovanile non l'ha fatto, che a differenza di altre realtà come Grosseto, non ha nemmeno 3/4 campi anche di merda per allenarsi....non ha niente, il niente assoluto e te chiedi 1,5 milioni di euro quando a fronte di una mare di cazzate l'unica cosa concreta è che il Sindaco gli avrebbe dato a gratis la società e siccome il rischio d'impresa non lo calcola più nessuno si rischia di diventare una società invendibile con lo spettro della terza categoria.

Chi può allontanare questo pazzo furioo???
Il Comune sarebbe l'unico davvero abilitato a farlo ma questo campionato vinto di Eccellenza ha frenato tutti, loro compresi, per non assottigliarsi il consenso della gente, quando sarebbe l'ora che si scoperchiasse il vaso di pandora su di lui ed i suoi sodali camuffati da altro.

Vedaiamo quanto bj metteranno a cspire che questo sta prendendl tutti per il culo, ed anche questo ce l'avevano già detto in tempi non sospetti.....ma come sempre non abbiamo ascoltato.

Data: 03/06/2024 18:36:28 Nick: Braccio da Montone

Leggo e riporto da....
Siena Club Fedelissimi 1970

03/06/2024 14:32 | NEWS, TOP NEWS
STADIO FRANCHI E BERTONI, IL COMUNE INVESTE 350MILA EURO

Con un comunicato ufficiale il Comune di Siena scioglie i dubbi sull’utilizzo degli impianti sportivi da affidare a Siena FC .

“Il Comune di Siena investirà circa 350mila euro per mettere a disposizione della società Siena Fc gli impianti sportivi “Artemio Franchi” e “Massimo Bertoni” in vista della prossima stagione sportiva. A queste risorse vanno aggiunti circa 50mila euro già investiti per i primissimi lavori già effettuati all’interno dello stadio. Gli uffici comunali, nei giorni scorsi, hanno infatti completato le complesse valutazioni del caso sulle due strutture di proprietà comunale, di fatto inutilizzate da oltre un anno per le note vicende, se si esclude quella del Rastrello, nella quale è stato possibile disputare l’ultima gara casalinga del Siena Fc nel campionato di eccellenza.
Lo stato di incuria delle due strutture non si limita, infatti, ai campi di gioco, come è possibile osservare anche attraverso una primissima valutazione. Sono necessari interventi anche alle centrali termiche e ad altre strutture interne e per questo le valutazioni hanno preso più tempo del previsto, in modo da stilare un programma di lavori più preciso e che consentisse di dare maggiori certezze per la riconsegna del Rastrello e dell’impianto in zona Acquacalda.

Fin dall’inizio della prossima settimana, grazie al lavoro degli stessi uffici comunali, sarà possibile procedere con l’affidamento dei primi lavori, quelli ritenuti più urgenti in modo da permettere il regolare svolgimento delle attività sportive nelle prossime settimane e nei prossimi mesi, pur tenendo conto dei possibili imprevisti che si incontrato sempre in queste situazioni. Sarà l’amministrazione comunale a individuare via via le priorità da percorrere per la sistemazione degli impianti, attraverso questo importante investimento. Il Comune si impegna dunque direttamente per un pronto ritorno all’attività delle due strutture di proprietà. Attraverso un’interlocuzione con la società Siena Fc dovrà poi essere trovata la giusta formula per l’utilizzo degli impianti che sono e rimangono un patrimonio della comunità senese. L’amministrazione sottolinea che le cifre investite, necessarie anche a causa della mancata manutenzione della precedente proprietà, come da concessione poi risolta, saranno inserite nella domanda riconvenzionale che il Comune introdurrà in sede di costituzione nel giudizio civile introdotto dalla Acr Siena”.



STAVOLTA IL COMUNE ha fatto un'ottima mossa, visto che Giacomini non ha nessun progetto (e questo spero dia chiaro a tutti) e che l'unico suo progetto è quello di chiedere soldi, e non ne vedo altri, il Comune ha tolto la foglia di fico al giovane, servendogli su un piatto d'argento.(o un letto di aghi....) la risistemazione e ripristino (non sono i lavori strutturali da oltre 1 milione) di Rastrello e Bertoni, in questo gioco di mosse e contromosse ed a colpi di comunicati, dove il Comune dichiara di fare il suo....ed il suo non deve essere sussistenza a Giacomin ma supporto al suo lavoro che però si deve mantenere da se con i propri mezzi..

Fatto questo adesso è chiaro il ruolo comunale nel fornire supporto, ma il giochino, il calcio, se lo deve mantenere da se e così finiscono illazioni, cattivi pensieri...il Comune fa il suo...ora tocca a Giacomini dimostrare che è in grado di fare calcio senza fraintendimenti, dubbi, mugugni ed altro....il comune ti mette a disposizione quello che ha (sempre sperando che un giorno anche lui patrimonializzi la società) dopo di che le beghe di calcio sono sue e sue rimarranno, dai debiti pregressi all'allestimento della prossima stagione.......

Caro amico per arrampicarcisi, gli specchi so finiti, ora so rimasti i muri scialbati.

Data: 02/06/2024 09:23:50 Nick: roburunicafede

PAROLA D'ORDINE: IMMOBILIMISMO!!! POI......
QUALCHE PICCOLA SODDISFAZIONE PER IL VOLGO,
POI DI NUOVO IMMOBILISMO,
POI QUALCHE PICCOLA SODDISFAZIONE PER IL VOLGO PRIMA CHE IL VOLGO SI INCAZZI,
QUANDO IL VOLGO SI E' CALMATO DI NUOVO IMMOBILISMO,
POI C'E' IL PALIO QUINDI IL VOLGO PENSA AL PALIO E QUINDI L'IMMOBILISMO O ANCOR PEGGIO TRAME OSCURE POSSONO PASSARE INOSSERVATE,
POI IMMOBILISMO FINO A QUANDO IL VOLGO NON BERCIA,
A QUESTO PUNTO QUALCHE PICCOLA SODDISFAZIONE PER IL VOLGO O ANNUNCI IN POMPA MAGNA BUTTATI LA CHE FANNO SOGNARE IL VOLGO,
POI, INFINE, SEMPRE IMMOBILISMO...

RISULTATO FINALE LO STESSO DA DECENNI: IMMOBILISMO E CONSUETI FALLIMENTI!
Amministrazioni comunali incapaci (TUTTE) e piccoli "Imprenditori" che vengono a Siena con grandi progetti (soliti progetti sulle strutture e sul riportare in Siena dove merita..bla bla bla bla) ma che in realtà sono solo speculazioni (o lavatrici) prima di lasciare (anche depressi dal solito IMMOBILISMO CITTADINO).

MI VERREBBE DA DIRE: "LASCIATE OGNI SPERANZA O VOI CHE ENTRATE"...

Data: 01/06/2024 15:16:25 Nick: cuorenero

Faccio sommessamente notare che giusto un paio di giorni orsono,sindachetta e assessoretto allo sport si sono fatti belli facendo presente"l'investimento"di,udite udite,ben UN MILIONE E CENTOMILA EURO per la messa in regola del Palafava,dove giocano anche quelli dello sport minore provenienti da Chiusi.

Se il problema dei mancati lavori a Rastrello e Bertoni fossero dovuti alle ancora presenti beghe legali con il Montanari,chiamato a Siena dai precedenti sodali dell'attuale amministrazione di FALSA destra eletta solamente perchè anti Pd,CHE LO DICANO CHIARAMENTE,ALTRIMENTI SI FRUCHINO IN TASCA ANCHE PER IL CALCIO!

Se poi Giacomini,che premetto non mi da affidamento e che non avrei scelto per la ripartenza MA CHE HA STRAVINTO UN CAMPIONATO(seppur di Eccellenza)DA IMBATTUTO E CHE HA COSTRUITO UNA COMPAGINE VALIDA GUIDATA DA UN GRANDE UOMO/ALLENATORE COME MAGRINI,avesse presentato l'anno passato un progetto con scritte cose diverse a riguardo della ristruttturazione/gestione degli impianti sportivi,ALLORA CHE PARLI LUI perchè tra tutti quanti avrebbero anche rotto il cazzo!

Ogni estate è sempre la solita storia da decenni:tra salvezze comprate,gea,calcio scommesse qui è sempre la medesima banda.

Si facesse finita e si cominciasse a parlà chiaramente e dire A TUTTI come stanno realmente le cose??!!??

Data: 31/05/2024 20:11:18 Nick: Braccio da Montone

Non credo che l'idea di Giacomini (come scrive La Nazione) sia di collaborare con il Comune per ridare alla collettività un bene primario come il Franchi, sopratutto dopo che sono usciti dal Palazzo dei Palazzi tutti incazzati, gl'importa una bella sega della collettività, se gli hanno risposto picche è perché lui chiede e basta e forza il canape con dietro i tifosi.

Io non so cosa c'era scritto nel progetto accettato dal Comune lo scorso anno e credo che strada facendo tutti abbiano commesso errori, ma credo anche che anche lui se ha fatto drizzare le orecchie all'Ammiistrazione un motivo ci sarà e sono ben convinto che lo stadio a lui risolverebbe i problemi anche per la sede tenuta informalmente per un annata al bar del campo di Iopini ed ufficialmente in Piazza del Campo 1....per megli ha già fatto vergogna abbastanza, se la dette Montanari e questo niente??

Ora se si dovranno reincontrare spero che sette gioni siano sufficienti per chiarire le cose con la speranza che non ci sia stata troppa frizione tra le parti e non siano volati gli stracci (le faccie però li condannavano) e forse il Comune vorrà aspettare il prossimo summit per raccontarci a noi cittadini di Siena qual' è lo stato dell'arte con questo signore......spero che abbiano un piano B se no la vedo bigissima.

Data: 30/05/2024 16:53:07 Nick: Braccio da Montone

"...Allo stadio, dopo la partita “spot” con il Mazzola....."


Con questr parole inizia l'intervista al presidente dei Fedelissimi, e visto che di partita "Spot" ne avevo pubblicamente parlato solo io sul Muuo, mi fa particolarmente piacere che anche una voce autorevole come quella del Mulinacci la pensi come me, giunta in ritardo forse solo perché le cose si sono un po complicate, ma meno male quslvuno lo gice.

Ma allora chi ha veramente orchestrato, voluto, caldeggiato, la partita "spot" di fine campionato ??

1) Giacomini e la società??
2) L'Amministrazione Comunale in qualche suo assessore??
3) Qualche consigliere occulto che ha pensato di fare il bucone con il culo della giunta e del Giacomini, ribadendo l'assoluta centralità del suo essere consigliere camuffato dall'anonimato??

Comunque che fosse una partita spot è palese, lo conferma anche Lorenzo, mi sfugge a cosa dovesse servire, a chi serviva sta nelle tre opzioni sopra, io come dissi all'epoca, non l'avrei mai fatto, non sapendo se ACR Siena avrebbe o meno presentato ricorso al Tribunale Civile (cosa che puntualmente ha fatto) ma visto che Montanari ha sempre pensato che qui si facesse come ci pare
e lui ne era un esempio trinciando tutto e tutti mi sembrava inopportuno continuare a farglielo pensare con questa cazzata della partita in una steppa riarsa.

Il ricorso al Tribunale Civile da parte di ACRSiena è una delle supposte cause del fatto che non facciano il bando....l'altra invece potrebbe derivare dalla precaria stabilità societaria da qui niente bando, per ora solo un'apertura al prestito annuale (ammesso si possa fare) e non avere a tempi lunghi la gestione dello stadio e del Bertoni da parte della societa inibisce la cosa che più plaude Giacomini...la cessione, perché con una situazione così precaria...a chi lo vende il Siena??

Che baraonda ragazzi....



Data: 30/05/2024 11:27:17 Nick: roburunicafede

La LFA Reggio Calabria si è aggiudicata l'asta per i beni materiali della Reggina 1914 srl, tra cui i marchi, adesso il club può richiedere il cambio di denominazione e tornare a chiamarsi Reggina

CI RIESCONO TUTTI TRANNE NOI, CHISSA' PERCHE'....

Data: 29/05/2024 15:07:13 Nick: roburunicafede

TUTTO GIUSTO E TUTTO OPINABILE.

DI CERTO AL MOMENTO C'E' UNA COSA: L'IMMOBILISMO DEL COMUNE DI SIENA CHE STA RI-LASCIANDO NUOVAMENTE IN MALORA L'ARTEMIO FRANCHI...

PER RENDERE AGIBILE IL BERTONI CHE STA FACENDO???

DEL CENTRO SPORTIVO NON NE PARLO PIU' TANTO E' ORMAI ACCLARATO CHE A SIENA NON LO AVREMO MAI...

COSA OFFRE LA CITTA' AD UN IPOTETICO INVESTITORE? NIENTE DI NIENTE...

ACCONTENTIAMOCI DI UNA BUONA SERIE D PERCHE' SE SI RITORNA IN C SI FALLISCE DOPO 1 ANNO...

Data: 29/05/2024 13:48:44 Nick: Braccio da Montone

Quello che dice Giacomini è roba già vista, a Trieste, stesse dichiarazione, stessi movimenti....non credo che possa cedere la società in un mese come fece a Trieste li aveva tempo, per me lo fa prima, perche tempo non ne ha e chi a casa sua metteva due spicci non penso che glieli dia.... la cosa che non mi è chiara è su chi la possa comprare il Siena ..quello è un bel rebus.

Data: 29/05/2024 11:57:03 Nick: Braccio da Montone


29/05/2024 10:30 | NEWS, TOP NEWS

MULINACCI: “GIACOMINI NON MI È SEMBRATO SODDISFATTO, DOPO IL RITORNO ALLO STADIO NON È STATO FATTO NULLA”
In seguito all’incontro tenutosi ieri in Comune tra l’amministrazione e i vertici della società bianconera, il presidente del Siena Club Fedelissimi Lorenzo Mulinacci ha espresso il suo pensiero in merito:

«Dopo un mese dal termine del campionato stravinto dalla Robur, ieri si è tenuto in Comune l’atteso incontro tra Siena FC e l’amministrazione comunale sulla situazione impianti sportivi in vista della prossima stagione che è alle porte. In attesa delle dichiarazioni del Comune, se ci saranno, l’unico a parlare è stato il presidente Giacomini, che dalle sue parole non ci è sembrato molto soddisfatto.
Non so ovviamente cosa si siano detti, ma basta fare un passaggio dal “Franchi” e dal “Bertoni” per vedere in che condizioni versano i due impianti sportivi che dovrebbero essere usati dalla società bianconera nella prossima stagione. Allo stadio, dopo la partita “spot” con il Mazzola, nessuno ci ha rimesso piede e l’erba è tornata alta come prima, mentre il “Bertoni” non viene aperto da oltre un anno e da fuori il degrado appare evidente.

Abbiamo passato oltre dieci mesi addossando la responsabilità a Montanari e giudici vari, ma dopo che gli impianti sono tornati nella disponibilità del Comune, che ne è il legittimo proprietario, nulla è stato fatto. È vero che mancano ancora tre mesi all’inizio del campionato, ma non avere ancora la disponibilità del Bertoni può minare la rinascita soprattutto del settore giovanile. Non avendo a Siena imprenditori locali interessati al calcio abbiamo solo due possibilità:
1) I tifosi si mettono le mani in tasca e in base a quanto raccolto viene fatto il campionato secondo le possibilità.

2) Attrarre a Siena imprenditori che arrivano da fuori che vanno però supportati e messi nelle condizioni di rimanere il più a lungo possibile, altrimenti si riparte sempre da capo.
Basta decidersi!!!»

Fonte: Fol




MI PARE CHE ANCHE MULINACCI RIPARTA DALLE AFFERMAZIONI DI GIACOMINI E CHIAMA PRSANTEMENTE IN CAUSA IL COMUNE....ECCO PERCHÉ AVREI AUSPICATO UNA BELLA PRESA DI POSIZIONE MOLTO ESAUSTIVA DA PARTE DELL'AMMINISTRAZIONE.

Giacomini punta il dito, i tifosi attraverso le parole di Mulinacci, lo stesso......io nel Comune avrei chiarito il mio punto di vista che di sicuro non è lo stesso dei sopracitati e non è nemmeno detto che sia sbagliato anche perché ci sarebbero cose da dire sia al Presidente del Siena e forse qualcosa anche al Presidente dei Fedelissimi......MA IL COMUNE TACE.

Invece assistiamo a questo capovolgimento delle parti dove Giacomini accusa il Comune di aver fatto troppo poco ed in maniera saltuaria per lui e Mulinacci richiama ad una fattività maggiore la stessa Amministrazione riesumando per 30 secondi pure Montanari (non vorrei che abbia pensato che da allora qui sia stato fatto peggio), comunque vedo totale sintonia tra società e parte del tifo organizzato, ed è per questo che è richiesto il parere Comunale tante volte scaricassero tutto su Sindaco e Assessori....urge chiarezza anche ad uso d consumo del popolino zozzo, a mio avviso ulteriore silenzio sarebbe imperdonabile perché chi tace acconsente e le accuse sono dirette e nemmeno troppo velate.



Data: 29/05/2024 08:56:55 Nick: Braccio da Montone

Colgo l'occasione per sottolineare il fatto che nessuno in Comune si è sentito in dovere di comunicarci il verbo, abbiamo sentito Giacomini non lo ha fatto invece l'Amministrazione magari che ne so, anche solo per commentare l'evento, mi sarebbe piaciuto saperne il pensiero, se sono stati rassicurati visto che gli spifferi sull'omo li hanno sentiti anche loro e di questo ne ho certezza, se Giacomini ha fornito cifre a corredo delle cazzate che dice, perché alla fine contano i soldi e gli impegni economici no le chiacchiere e ancora non sappiamo quanto è il budget per il camponato di serie D non sappiamo quanto e il budget per il settore giovanile, ci si sciacqua la bocca von tante promesse mabpoi di tangibile niente e non perché sia curioso ma perché è così che si fa ....ha messo o metterà fideiussione a garanzia o si fa a fidarsi?? (questi sono due estremi, nel mezzo ci stanno diverse possibilità di modus operandi).

Data: 28/05/2024 22:35:04 Nick: Primo senesi

Mah, anzitutto lo stadio ce lo metto dentro dato che è elemento imprescindibile anche per i campi di allenamento.

Capitolo strutture.
Ribalto la tua domanda, prendendoti un macro-esempio, il camp viola. Che è costato alla Fiorentina 100 milioni di euro e che costa 10 milioni annui di manutenzione.
Bene, diciamo che noi ci accontentiamo di meno, va…
Ti fo una domanda: il Giacomini della situazione (con tutto il rispetto di Giacomini, è per dare un nome ad un modello di investitore) è colui il quale ti può fare un progetto simile? Io non lo so e me lo auguro. Ma non so se per sua caratteristica imprenditoriale è colui il quale possa svolgerti questo compito.
Per parlare di strutture (e stadio) servono dei PROGETTI, ma no a chiacchiere, ma con i capitolati prima e i soldi poi. Bene, io non so se al sig. Giacomini sia stato chiesto quanto oggi dovrebbe fare, lui o il Comune o Fuffolo. E non so se sia interessato a svolgere questo compito. E non so se sia capace di farlo.
Di solito questa roba ha bisogno di garanzie reciproche e di condivisione. Ciò è successo? Io giuro che non lo so.
Per cui, a mio avviso è proprio posto male il quesito…

Data: 28/05/2024 18:12:34 Nick: Braccio da Montone

Grazie Simone molto chiaro....ma queste strutture (escludo un attimo lo stadio sostenibile ) chi le dovrebbe mettere...la proprietà o il Comune??
Io ancora non ho sentito una proprietà che parla di strutture proprie, che andrebbero quelle si a patrimonializzare la società, invece sono sempre tutti a chiedere al Comune, il quale Comune già nei confronti della proprietà (vedi oggi) ha già fatto tantissimo, gli ha regalato la nmatricola, il brand di una città, la possibilità di business senza nulla rechiederee...gli deve fa anche le strutture??

Ma qui da soli un fa nessuno??

Data: 28/05/2024 17:58:12 Nick: primo senesi

Non so quanto e come per il ruolo che si sono ritagliati possano incidere sulla questione.


Ti chiarisco il dubbio.
Non possiamo entrare in questioni che non ci competono, non essendo né assessori e né parte integrante della società sportiva.
Come sai e come precisi, esistono leggi e convenzioni che legano espressamente Comune e concessionario (o altro) per la questione legata a stadio, strutture, ecc.
Per cui, come tutti i normali tifosi, siamo spettatori interessati, perché ahimè le convenzioni non ripossono scrivere noi...
Ci siamo fin dall'inizio espressi molto molto molto chiaramente: senza stadio sostenibile e strutture sportive, il Siena non può andare avanti. Detto davanti a Siena e Comune.

Data: 28/05/2024 17:31:45 Nick: Braccio da Montone

Grazie a Primo Senesi per la precisazione, ovviamente l'80/90% delle cose che fanno non le vedo e non le vivo perché non sono dentro a 1904 ma è una nia scelta e va bene così.
Non so quanto e come per il ruolo che si sono ritagliati possano incidere sulla questione.
Se aperta a tutti sarò presente volentieri l'11 giugno.

Grazie per la precisazione.

Data: 28/05/2024 17:27:08 Nick: Braccio da Montone

Giacomini ci ha rilasciato tre cosine a margine dell'incontro con il Comune di Siena.
Io non so che cosa gli hanno risposto, e non so il tenore dell'incontro ma io me lo sarei mangiato compreso barba e occhiali.
Comunque se gli hanno fatto il culo...gliel'hanno fatto, se non gli hanno detto un cazzo avranno avuto i loro bravi motivi....a me per il culo non mi ci prendeva......per questo aspetto UN COMUNICATO UFFICIALE DEL COMUNE a margine di tale incontro....e poi tiro le somme.

Partirei dall'inizio.....
G = Giacomini
C = Commento

G.) Il Comune deve lavorare seriamente a fianco del Siena.....e questo ogni giorno non ina volta ogni 3/4 mesi

C.) Già altre volte ha puntato il dito o ha fatto esternazioni contro chi gli ha concesso un business ed un brand che visto i precedenti di Chieti e Trieste col cazzo che glielo davo.
Dovrebbe fa Gesù con due mani ed invece lancia stilettate....gli vorrei ricordare che la sede del suo Siena FC è sempre a Palazzo Comunale da un anno...nemmeno una sede ha trovato....altro che 3/4 mesi...1 annooooo....o anche questa gliela doveva trovare il Sindaco e magari gli pagavano anche l'affitto??
Ma poi il Comune ti da la matricola ti da un'opportunita...TI REGALA il brand di una città, se vuoi fa calcio attrezzati, dotati, magari spendi, creati strutture...o ti deve fare tutto il Comune, gente cosi si trovava anche a Siena un c'era bisogno d'andà a cercarla a Roma.
Vorrei capire inoltre la sua idea di coesione, quale sarebbe visto che lui davvero per mesi non si è palesato, se poi costruire non sta significatamente nel mattone, allora forse è il Comune che sta aspettando che qualcosa costruisca lui....dopo le elezioni si rivedranno. buona fortuna con uno così.....comunque bastava lasciarlo dov'era...ricordatevi sempre che occupazione svolge nella vita.



G.) Settore giovanile “Non c’è solo il Franchi, ci servono spazi per far crescere il settore giovanile.
C.) Non credo che il Comune ti possa dare i suoi se non toglierli a chi ce l'ha, non capisco se il Comune dovrebbe anche pagarglieli, Gasperini a S.Miniato, Frizzina e Pianigiani a Cerchiaia come ogni altra struttura in concessione se la mantengono con i soldi loro....per Giacomini non ho compreso potesse o volesse fare questo.


G.) Siena ha poca industria e tanto bacino d’utenza, se vuole creare qualcosa importante coi giovani… Atalanta ed Empoli hanno fatto dei grandi settori giovanili e poi sono cresciute con tutto il resto.

C.) Infatti su questo concetto ho visto cosa ha fatto Siena FC...ha speso in penali perché gli costava meno che organizzare un paio di squadre quindi lascio a tutti voi valutare la sensibilità di questo signore rispetto al Settore Giovanile.
Ricordo a lui sopratutto, che il settore giovanile esula dalla prima squadra e quando decidi di prendere una squadra di calcio è da quella organizzazione che devi partire e le sue strutture visto che lo stadio a Siena te lo da il Comune......dovevi essere promosso in tutti i modi ed a tutti i costi??..bastava lottare per la serie D, e non accontentarsi di una categoria di merda come la E.


G.) Mi chiedete dove giocheranno le giovanili? Pensavamo di mettere due porte qui in Piazza e farli giocare qua.

C.) Ti fanno la multa coglione in Piazza a pallone un ci si gioca....o volevi il campo sotto casa visto che la tua è da un anno proprio in Piazza al numero 1??


G.) Sapevo che il primo anno era difficile, mi immagino un secondo anno diverso”.

C.) L'assistenzialismo è finito, il Comune avrà pure sbagliato sopratutto nella gestione di Montanari ma te ciccio non hai fatto N-I-E-N-T-E e poi uno che fa un "progetto a due anni" io ti ci caco dentro ne fo una palla e te la tiro...come fai ad essere credibile??...e poi è colpa del Comune??


G.) Gestione del Rastrello – “A me non interessa. Lo stadio è dei tifosi, non mio. Qualunque tipo di contratto venga fatto per la gestione del Franchi metto una clausola: se non sono più il presidente ritorna alla comunità”.

C.) A parte ce la clausola ce la deve e ce la doveva scrivere il Comune e nessun altro all'epoca, se non è stato fatto è un errore marchiano.
È proprio il Contratto che non è possibile fare....ti volevi distinguere da Montanari che invece non l'ha lasciato??.....per chi era questa pillola di buonismo??


G.) Le voci sulla cessione – “Ci sono persone che si interessano e mi chiamano ma la risposta è sempre no. Ho appena investito tanto per portare il Siena in D, me la godo e sono qui oggi perché ci credo, amo questa città, sono cresciuto col calcio.

C.) NON È VERO.....NON TI PARREBBE IL VERO, peccato che proveranno a prenderti il Siena quando non ce la farai più sempre che tu non decida di buttarci nel baratro prima di cedere.


G.) La prima squadra – “La maggior parte aveva un contratto di due anni, i pezzi pregiati sono già con noi. Rimarrà una bella ossatura e prenderemo giovani importanti per fare un campionato di vertice. Voglio vincere pure quest’anno e portare il Siena in C.

C.) Speriamo, però i paesini sono finiti, ora tocca alle città e qualche capoluogo di provincia......


P.S....Per gli avvoltoi in attesa.
Se qualcuno pensasse di sfruttare le mie parole per trarne un qualsivoglia profitto, consideri che avevamo già considerato di avere a che fare con una brancata di merde e sappi pure che qui non si fa sconti a nessuno.

Data: 28/05/2024 16:05:50 Nick: primo senesi

A parte il Fol che ti fa il racconto come il messale, era partito con una certa verve 1904, io però da un po di tempo non sento più nemmeno loro, se hanno intrapreso iniziative, se hanno fatto incontri nell'espletare quel ruolo fondante dell'associazione, controllo si ma ache supporto.


In che senso?
Diamo informazioni su ciò che possiamo, AI SOCI...
In più, siamo sempre disponibili ad un confronto con tutti, SE RICHIESTO
Infine, al momento 1 volta ogni 2 mesi ci si trova in pubblica sede per rendicontare, ascoltare, ricevere critiche, pareri, ecc. (trovarsi di più poi si rompe i coglioni...)
Esiste 1 sito, un blog, un profilo FB, Instagram, una chat.
In più, esistono i telefoni.
Se dobbiamo fare altro, volentieri a disposizione.
Ovviamente non si può entrare in un confronto su roba che non gestiamo, fra Comune e società sportiva...

11 giugno facciamo un incontro pubblico sullo stadio, ci si vede

Data: 28/05/2024 13:04:39 Nick: Braccio da Montone

SE VANNO TUTTI A PRANZO INSIEME CON QUALCHE AMMINISTRATORE ALLORA VUOL DIRE CHE HANNO TROVATO LA QUADRA.....A CHI È IN PIAZZA L'ONERE DEL CONTROLLO

Data: 28/05/2024 12:12:17 Nick: Braccio da Montone

... Comunque oggi è previsto contatto tra Comune e Giacomini.....per chiarire chi fa cosa, perché immagino che tre/quattro questioni sul tavolo ce l'hanno di sicuro ed anche di quelle da far tremare i polsi.
Beh mi hanno fatto bugiardo come scrissi, il mio non era solo un auspicio na anche una certezza che ciò
avvenisse inprocrastinabilmente.

Dubito che ne escano tutti rinfrancati, comunque spero che nel frattempo la proprietà qualche questione sospesa l'abbia chiusa, questioni economiche alla base della sopravvivenza per non farsi portare in tribunale dai creditor di qualunque genere essi siano, sportivi (sopratutto) e non, i dubbi rimangono sul fatto di come possa fare uno che stenta anche nel chiudere un cerchio ad aprirne altri per cercare di raggiungere una fondamentale promozione per tornare fra i professionisti, un campionato che annovera non più piccoli paesi o frazioni ma anche città e capoluoghi di provincia.

Il lecito dubbio mi rimane spero che Giacomini abbia risorse infinite anziche dover dire che sono invece già finite.

Chiacchiere tante sui desiderata della proprietà, di fatto atti concreti veramente pochini quindi va da se che chi ha qualche carta in mano da giocare lo faccia, magari eviterei volentieri di ritrovarmi ad avere di nuovo una sequela di raccattati, e qui vorrei ricordare a chi spesso lo chiappano al lamo come le triglie, che non basta un nome noto che in vita ha fatto altro per potergli affidare la barca (guardate l'esperienza di quest'anno, dove s'è affidato tutto a qualche solone locale dal vaglio fino ed in che peste siamo).

Comunque staremo a vedere disse il cieco al sordo, una domanda mi sorge però spontanea:
Ma se oggi non finisce a tarallucci e vino cosa succede??
La palla di vetro non ce l'abbiamo, quindi la domanda non può avere risposta però si potrebbe ipotizzare quello che noi vorremmo succedesse....cioè

Se oggi tutto va a ramengo, l'Ammnistrazione (come successe per cose diverse 26 anni fa), si attiva e trova uno che ti risolve il problema, forte del sostegno di una comunità e di una città come poche al mondo, e con in tasca l'affaire stadio da calare sul piatto per ingenerare interesse......questo risolverebbe le questioni ma chi viene non può avere una capacità di vita come un uccellino fuori dal nido, deve essere come 26 anni fa un imprenditore che sa di che si parla ed una capacità d'ivestimento a 9 cifre....il resto lo deve fare il Comune che mai e poi mai deve aver paura di chi viene da fuori ad investire (e non solo chiedere) ma deve avere la capacità e la forza di saperli gestirli certi personaggi per evitare che la sede te la facciano dentro Palazzo Comunale ma non cone Giacomini che è un anno che c'ha nesso gli uffici per intercessione, ma perché il Palazzo Comunale se lo sono comprato.
Se saprà gestire il nuovo da fuori la cosa sarà facile, il difficile è individuarlo e tanto più lo sarà quanto più neofiti dimostreranno di essere.

Data: 28/05/2024 11:00:40 Nick: Braccio da Montone

L'ASSORDANTE RUMORE DEL SILENZIO....da qui vorrei partire stamani per sottolineare la precarietà della situazione del calcio a Siena, una situazione non edificante se si ascolta qualche spifero in città ed anche questi assai datati direi...tutto tace e non è un bene.

Ne parlavo proprio stamani con un caro amico, grandissimo appassionato di Robur e gli esternavo il mio malumore su questa assenza di fermento, di vivacità intorno al Siena, un piattume unico, a volte sarebbe preferibile prendersi a berci ma che se ne parli, perché che se ne parli bene o che se ne parli male l'importane è che se ne parli.

Una vivacità una frizzantezza, un mettere al centro delle cose e degli avvenimenti il Siena, e questo non c'è , non esiste, e aquesto è un danno mostruoso che gli si fa, perché non crei interese intorno, non crei sinergie, non crei aspettative, non entri dentro il priblena tanto da sviscerarne contorni e soluzioni.

A parte il Fol che ti fa il racconto come il messale, era partito con una certa verve 1904, io però da un po di tempo non sento più nemmeno loro, se hanno intrapreso iniziative, se hanno fatto incontri nell'espletare quel ruolo fondante dell'associazione, controllo si ma ache supporto........niente, non si sa niente di niente e l'indifferenza che si sta creando è il peggior nemico del Siena, scendere nell'oblio cosi davvero non me lo sarei mai aspettato, ne è testimone questo spazio dove mi ritrovo come i matti a chiacchierare da solo.



Data: 26/05/2024 15:11:40 Nick: Braccio da Montone

SIAMO TALMENTE CIRCONDATI DALLA FALSITÀ, CHE LA SINCERITÀ VIENE RECEPITA COME UN'OFFESA

AD MAIORA.

Data: 25/05/2024 21:24:35 Nick: Braccio da Montone

Un grande plauso al....Bologna ed ai suoi tifosi per il grandissimo obiettivo raggiunto da una squadra fantastica che ha dimostrato di meritare la Champons League.

Potrei ricordare anche l'Atalanta (e lo faccio volentieri) che una grande coppa l'ha vinta (eravamo in B insieme 2010/2011 loro non sono mai più scesi, noi s'è festeggiato grandemente l'Eccellenza), bravi davvero e complimentoni.......ma preferisco salutare con soddisfazione il Bologna ed i suoi tifosi, la sua Curva, che non si dimenticarono di noi quando chiedemmo aiuto e supporto per le popolazioni del grossetano colpite dall'alluvione di alcuni anni fa ad Albinia e zone limitrofe.

In poco tempo risposero presente ed organizzarono una raccolta viveri che provvedemmo ad andare a prendere e consegnare a Grosseto, una grande sinergia ed un grande rapporto anche personale di alcuni membri delle due Curve, li ricordo volentieri, ho esultato con loro per il grande risultato, si meritano tutto.....in bocca al lupo.

Data: 24/05/2024 18:42:59 Nick: Braccio da Montone

Quelle vittorie hanno una grande matrice che era quella di MPS, che gestiva tutto (maledico sempre chi ha contribuito a distruggerla ed i distruttori sono molti), da quando s'è fatto da noi sono cominciati i problemi in un'alternanza di situazioni e personaggi che non facevano ben sperare non ultimo questo di oggi a cui hanno regalato una società ma quel che è peggio hanno regalato un brand di una città e questo vorrebbe anche aiuti??

Gli hanno regalato una miniera da sfruttare e questo sta solo a chiedere.... poi va da se che se è un imprenditore il rischio d'impresa ce lo deve mettere....comunque la questione Montanari era ben conosciuta anche da lui e se non fosse stato creduto tutto facile se ne sarebbe stato a casina ed invece una cosa definita da tutti facile (anche da chi ora affiancherà Giacomini in una crociata contro l'amministrazione mi pare di vederli) si è dimostrata invece difficilissima ed oggi se mai il Comune convocherà la leadership del Siena gli dirà che il bando non si fa perché non possono e forse gli chiederanno conto di sibili che arrivano da tutte le parti sulla sua solvibilità, il Comune a chiamarlo l'anno scorso c'ha messo la faccia e credo non se la vogliano smerdare con il nostro influencerone d'assalto, speriamo che poi ci sia la lucidità per capire chi ha sbagliato e sppratutto i rischi corsi, prima con Montanari e poi con il Ferragni de noantri.
.
Secondo me l'errore è stato dargli tali opportunità visto il passato di questo signore, ecco perché dal Palazzo dei Palazzi chiederanno spiegazioni...e lui a loro, non so...perché nessuno si vuol far male, ma se si è pensato che fosse amore ed invece è un calesse il problema sorge...eccome se sorge.

Data: 24/05/2024 15:43:02 Nick: Braccio da Montone

Oggi è il 24 maggio, un giorno da non dimenticare......

A solo un anno di distanza da quel Sampdoria-Siena che decretò la salvezza clamorosa della squadra di Papadopulo al secondo anno di B, il Siena torna a Marassi, sbanca il Genoa e si assicura la promozione in A.
Per me fu una gioia mai provata, prima a Marassi e poi di ritorno al Rastrello in un tripudio di bandiere a sancire con quel mitivo due aste che ...SIENA TRIONFA IMMORTALE.
Una storica vittoria ottenuta davanti ad una squadra con una tifoseria incredibile, di quelle che ti rimangono nel cuore, l'applauso al piccolo Siena alla fine della partita quando erano con un piede in serie C dice tutto e di più.

Sportivamente abbiamo vissuto e goduto tanto, e non solo per le vittorie ma solo per essersi seduti al tavolo dei grandi per tanto tempo, fasti che probabilmente non ritorneranno mai più ma che ci danno una grande responsabilità di provare a risollevarci, ma non mi pare che quello che vediamo oggi sia di buon auspicio per tornare a sognare, sembra che abbiamo perso la strada di casa.

Conoscere il passato per affrontare il futuro.......però che tristezza!!!.

Data: 24/05/2024 03:22:22 Nick: Braccio da Montone

Einstein (non sarà mica troppo però...) diceva:

"È meglio essere ottimisti ed avere torto piuttosto che pessimisti ed aver ragione.”

Io preferisco essere pessimista ed avere ragione e...sbagliarmi ogni tanto.

Data: 23/05/2024 20:07:44 Nick: Braccio da Montone

Leggo da "il Piccolo" di Trieste.        
Triestina Calcio, l'ad Stella: «Spesi 18 milioni per sostenere la squadra»

L’ad Stella e il ds Menta: «La società era praticamente fallita con 30 decreti ingiuntivi. Per noi una stagione da 8 in pagella»

ANTONELLO RODIO

21 Maggio 2024Aggiornato alle 18:41



Io ripenso spesso a quei messaggi che arrivavano da Trieste nell'immediatezza dell'assegnazione della matricola a Giacomini e tutte quelle rassicurazioni invece nostrali, snobbate da tutti come i sibili che già circolavano in città.

Tutti fecero finta di niente ma bastava seguire le sorti di ACR Siena che il 21 giugno non si iscrisse....guarda caso...al pari della Triestina di Giacomin (però questo era ok, era un ganzo, aveva fatto i soldi con Agnelli Lapo e non so quali altre menatei, tutta fuffa come il suo lavoro, qualcuno sembrava ci fosse stato a scuola insieme da quanto si affannava ad enfatizzarlo.

La Triestina fu poi salvata dal bonifico americano (non per merito di Giacomini però) perche se gli Americani erano suoi amici lui da amico non si comportò visto che gli lasciò a quanto appreso oggi, ben 30 decreti ingiuntivi, dei quali evidentemente ne aveva taciuto l'esistenza se no col cazzo che gli prendevano la società.

Di lui si seppe, che, oltre al lavoro che si basava sul niente e non su basi solide, che se n'era andato per tempo da Trieste per tornare a salvezza acquisita (anzi direi contestata dal giudice spprtivo) ma aveva già tagliato i rapporti con tutto il mondo alabardato cosi come mi è stato riferito abbia fatto qui a Siena, salvo qualche sparata su intenti e progetti e mi dicono che da 15 giorni non risponde nemmeno più Il DS, per non parlare di quell'altro.

Ora magari lunedì o martedi mi smentiscono e vengono a Siena a fare cosa non lo so, visto che sarà improbabile un'assegnazione dello stadio tramite Bando...e questo si sapeva, non si sapeva invece di qualcosa di provvisorio (ma anche questa stento a crederla), comunque sarà difficile avere ( cito la sua intervista)..un cazzo di stadio".

Beh considerando che il Comune gli ha dato la matricola a gratis, una sede dentro i suoi uffici in Piazza del Campo, scornata con Montanari per riavere lo stadio, io fossi stato Giacomini l'avrei pestata un po più piano perché se no se poi uno gli richiede di completare i suoi impegni (che sono sempre economici) avrebbe ragione, sapere che non ha più niente da mettere sarebbe anche peggio.....ecco perché chi l'ha caldeggiato prima, ora è centrale ad eventuali trattative, c'hanno da rientrare dei soldi prestatii.

Comunico ai più enfatizzati che tutto questo non lo troverete scritto da nessuna parte ne a Siena ne fuori quindi si può dedurre che sia un visionario o un pazzo.....a volte a pensare male si fa peccato ma spesso ci s'indovina.

Dalla nostra numerosa redazione

Data: 15/05/2024 14:15:03 Nick: roburunicafede

MI CHIEDO ANCHE COME E' POSSIBILE CHE IL NUOVO CHIEVO SI SIA GIA' RIAPPROPRIATO DEL VECCHIO MARCHIO E NOI, NONOSTANTE LE MILLE SENTENZE ORMAI PASSATE IN GIUDICATO, NON SIAMO STATI IN GRADO DI RECUPERARE IL MARCHIO A.C. SIENA!!!

La verità è che in questa città regna il NULLA COSMICO!

Data: 14/05/2024 16:17:13 Nick: Braccio da Montone

Leggo il Presidente che ci rassicura su programmi ed impegni, poi mi sibilano notizie poco tranquillizzanti proprio sulla società ed allora non capisci dove sta la verità.

Sempre i soliti bene informati parlano di cordate che se poi le vai a valutare (ammesso siano reali) ritrovi qualche nome noto che di riffa o di raffa è riconducinile sempre alle stesse persone o perlomeno trovi assonanza con un passato poco edificante e questo è davvero il massimo del trasformismo più bieco.

Allora pensi....ma non è che fra chi forse vorrebbe cedere e rientrare e chi non ha ottenuto un cazzo al primo turno e si vorrebbe rifare al secondo....stanno tutti aspettando il pollo da spennare??

Probabilmente è così ma tante cose sono andate avanti che tornare indietro la vedo difficile, non ultime tutte le questioni che riguardano la legge, tra bandi di gara ed affidamenti in concessione da effettuare, a passaggi alla giustizia ordinaria che potrebbero minare il tutto per....anni.

Sempre qualche bene informato mi dice che il ricorso di Montanari alla giustizia ordinaria anche se verte sulle (a suo dire) irregolarità di affidamento perché l'aveva ACR Siena ed ora Siena FC ne pretende l'affidamento senza contare che ACR Siena 1904 pur non operando non è mai fallita...tutti lo sanno ma nessuno lo dice, o peggio fa finta di niente (bel modo di comunicare)...e non vorrei (anche se i soliti bene informati mi tranquillizzano) che questo sia un elemento di congiunzione assolutamente inibente per il prosieguo dell'avventura a Siena di Giacomini perche se ti bloccano lo stadio, che fa torna a Badesse anadavota???

Altro elemento di criticità (anche questo sottolineato con troppa sufficienza) è questo Bando di gara fra chi dice che non serve, e chi dice che ci vuole, per poi arrivare alla concessione (decennale di regola), proprio quella che ÀCR Siena 1904 ha messo nel mirino essergli stata manipolata e sottratta tanto da richiedere un cosa mostruosa a livello risarcitorio per i 7 anni che rimarrebbero a suo dire da sfruttare.

Lascio ogni considerazione sulla questione, su ACR Siena su FC Siena, su chi accampa diriti e su chi ce l'ha...ognuno la pensi come vuole ma è ineluttabile che bando ci voglia obbligatoriamente come c'è voluto nell'Aprile del 2021 dopo una concessione provvisoria e transitoria fino al febbraio 2021, e che ha riguardato allora come adesso una sola società...ACN Siena 1904 degli Armeni (poi ACR
Siena ) all'epoca, Siena FC di Giacomini adesso.

Mi rincresce ripetere sempre le stesse cose ma invito a prestarci attenzione per non ritrovarsi schiacciati dagli eventi nefasti ed avversi come è successo per tifosi ed amministratori con Montanari, una cosa che si è protratta per un anno e passa e che ancora non ha decretato la parola fine.

Tengo per me altre considerazioni proprio per non scendere in sterili polemiche con chicchessia, CHIEDO PERÒ A GRAN VOCE DA CHI CONOSCE LO STATO DELL'ARTE se la causa civile del Montanari sullo stadio PUÒ INIBIRE O NO l'emanazione dei bandi (erroneamente ho detto bando ma sono due, uno per il Rastrello ed uno per il Bertoni anche se la determina finale li raccoglie entrambi) perché sembra una cazzata ma fa tutta la differenza del mondo.

Data: 07/05/2024 18:59:27 Nick: Braccio da Montone

MA SE CI PENSO ....UN ALTRO ANNO A BADESSE CHI LO REGGE??

S'è fatto una partita spot con una steppa come manto, forse per far allettare i giocatori a rimanere in un vero stadio senza pretendere premi se no ti rimando nel paesello.... e poi si ritorna a Badesse??
Siamo scappati da li, siamo pure stati a lisciarlo ma più di un coltrato molle non abbiamo avuto e ci si ritorna???

La domanda sorge spontanea:

1) Si ritorna a Badesse perché un s'ha paura di niente e di nessuno, si fa il Bando perché si può serenamente farlo, ma i tempi di risistemazione del Rastrello sono lunghi da obbligarci ad iniziare altrove per poi tornare nella nostra casa successivamente??

2) Si ritorna a Badesse perché la questione di questi giorni non consente di fare il Bando di Assegnazione legalmente dovuto per beni pubblici dati a privati cioè il Rastrello ed il Bertoni in tempi utili all'iscrizione in D previa non determinazione del campo di gioco??
Ma se è così a casa nostra quando ci rigioca la squadra di calcio della città di Siena, quando di conclude l'iter del Montanari??

Data: 07/05/2024 18:26:10 Nick: Braccio da Montone

Torniamo ora alle nostre più miserevoli vicende perché quello che è uscito ieri va ancora a destabilizzare una situazione che era gia precaria di suo.

La richiesta monstre da parte di ACR Siena verso il Comune per me era ampiamente prevedibile, tant'è che non solo l'avevo anticipata ma da questo spazio non escludo che sia filtrata anche agli organi competenti, comunque ci voleva poco ad immaginarlo visto che Montanari (o chi per lui) è l'unico proprietario del Siena che è venuto via senza un euro in tasca...sarà stato incazzato secondo voi???...e questo perché essendo stata creata un'altra società la sua non l'ha potuta nemmeno vendere oltre a tutta la questione stadio che poi mi pare abbia provocatoriamente quantificato.

Comunque il risarcimento chiesto a mio avviso è l'ultimo anello di una catena che si è protratta nel tempo e non è solo un risentimento personale ma è il continuo, il quarto/quinto atto di una commedia paradossale, infatti nel dispositivo si legge "......"in riassunzione del giudizio a seguito della sentenza del Consiglio di Stato, sezione Quinta, numero 2506/2024, pubblicata in data 15 marzo 2024..."...quindi prosegue nel percorso

Adesso ogni componente o attore in commedia da Montanari a questa Amministrazione a chi l'ha consigliata, all'altra che c'era prima , agli Armeni ed ai loro sodali..(li ho citati volutamente in ordine sparso perché tanto hanno fatto tutti cacare)... ...faccia una riflessione e valuti davvero se è stato sempre fatto tutto e di più, per rendere meno accidentato il percorso dopo il karakiri Durio, cioè da dove siamo ripartiti.....tutti immacolati??...oppure sono state sottovalutate tante e troppe cose importanti???... ...per me bona la due!!

Comunque vedo che si continua ad essere fuori strada e continuiamo a non avere risposte concrete, visto che leggendo i media tutti sono focalizzati sulla mancanza di sospensiva, che consente al Comune di restare in possesso del bene e continuare nella ristrutturazione già pianificata, peccato che il problema a cui non riusciamo ad avere risposte non è questo.....ma la possibilità da parte del Comune di promulgazione del bando di assegnazione di "Rastrello" e "Bertoni " al Siena di Giacomini bando che dovrà essere effettivo per il Siena FC entro la data d'iscrizione al campionato di D perché è allora che la società dovrà battezzare l'impianto dove giocherà pena l'esclusione se ciò non verrà fornito.......e verrà fornito??....a metà giugno scadono i termini credo (correggetemi se sbaglio) e comunque il problema non sta nei tempi ma solo nella possibilità di fare o meno il Bando di assegnazione visto che lo stadio è subjudice ad un provvedimento in tribunale......(nessuno ci ha rassicurato sul buon esito della cosa)...eh si il provvedimento annunciato da ACR Siena al Comune riguarda proprio questo, cioè
..leggo testuale..."in riferimento alla risoluzione per inadempimento contrattuale della “concessione in uso e gestione congiunta in regime accessorio con lavori di adeguamento dello Stadio Artemio Franchi e del Complesso sportivo Bertoni dell'Acquacalda per la durata di anni 10”......INADEMPIENZA CONTRSTTUALE.....e Montanari c'ha messo dentro i sette anni che mancavano al termine del contratto e tutto quello che secondo lui ed i suoi legali, ha recato danno d'immagine, .....totale..18 milioni e 450 mila euro.

Una provocazione la sua?? ....vedremo, ma non mi pare che il tempo volga al bello comunque il Comune nella sua nota ribadisce che i lavori di ripristino del Rastrello continuano ma non ci fa sapere con dovizia di particolari se il tutto potrà essere sfruttato da qualcuno, e questa del ripartire dal Rastrello, se non va in porto sarà una bella botta sia che ci sia Giacomini (e mi aspetto sorprese) sia che al suo posto ci sia chiunque altro, perché per tutti sarebbe inconcepibile ripartire di nuovo da Badesse per il secondo anno consecutivo....

È ovvio che si attendono altre fantasiose soluzioni perché per ora le ideee sono poche e confuse e sul fatto del vincere permettetemi di dissentire da chi fino ad ora ha visto Montanari perdere....la mia idea del vincere o perdere è ben diversa, ad oggi ho visto un personaggio assai deciso ad apoggiare le sue tesi sia giuridicamente che economicamente, avrà anche perso (secondo molti) ma ci ha portato un anno fuori da Siena, quando lo stadio è diventato un ipotetico costo l'ha mollato al Comune e non ha speso, ed in più rischia di ribloccarti (non la risttutturazione del Comune perché s'è capito che non c'è
SOSPENSIVA ) nella possibilità di farci giocare il Siena attuale........siete ancora tutti convinti che non ci si doveva, per quanto possibile, sedere o prima o dopo ad un tavolo invece di una serie di "niet" suggeriti e forzati da qualcuno??

Meditate gente meditate.....

Data: 07/05/2024 17:05:35 Nick: Braccio da Montone

NON BEVE MAI COCA E SPRITE...LEANDROOOOOO...
È com questo coro che abbiamo alzato i calici a salutare un amico che non c'è più ma che ognuno di noi in modi e per motivi diversi non dimenticherà mai.......LUI AVREBBE VOLUTO QUESTO.